Campania  Start Up 

“Sviluppo di un business model innovativo nel settore dell’Additive manufactoring”

3DnA già dispone delle seguenti tecnologie di stampa 3D, oltre che delle competenze:

  • FDM (Stratasys Fortus 450)
  • FFF (WASP DELTA4070 – 3DPNR LAB66)
  • MULTIJET (3D Systems – 3500HD MAX)
  • SLA (DWS XFAB)
  • LOM (MCOR IRIS)

Con il nuovo piano di investimenti conta di ampliare la gamma di tecnologie, le fasi di processo (ottimizzazione topologica, reverse engineering, controllo dimensionale e finitura superficiale) e le competenze disponibili al suo interno.

In particolare 3DnA conta di acquisire:

  • Stampa 3D con tecnologia MJF (HP 4200)
  • Stampa 3D con tecnologia CFF (Markforged MARKTWO)
  • Sistema di scansione 3D
  • Sistema di controllo dimensionale
  • Software di ottimizzazione topologica

Oltre questi asset tecnologici 3DnA amplierà anche le proprie risorse umane.

L’innovazione è rappresentata dalla presenza di tutte queste tecnologie all’interno di una sola realtà aziendale, dalla relativa competenza e conoscenza delle risorse operanti all’interno della 3DnA e dunque dalla possibilità di offrire un servizio integrato al clientela.

Con l’attuazione del piano d’investimento in oggetto consegue un miglioramento della capacità di penetrazione del mercato grazie al miglioramento dell’offerta dovuto sia alla possibilità di utilizzo di nuovi materiali come il composito (Markforged MarkTwo) sia alla riduzione del time to market (HP 4200), esigenze già raccolte dai propri clienti.

L’iniziativa tecnologica di 3DnA punta all’implementazione del sistema “learning to innovate” allo scopo di favorire le risorse distintive regionali in materia di RS&I, mettendo a disposizione le proprie potenzialità di sviluppo tecnologico nei settori strategici ed in quelli emergenti di interesse regionale, quali ad esempio il Manufacturing Avanzato, l’Aerospazio ed Energia&Ambiente, in linea con quanto stabilito dal documento RIS3 Campania.

L’innovazione tecnologica introdotta da 3DnA ha l’obiettivo di produrre in maniera più efficiente. La 3DnA guiderà il processo di cambiamento e di ottimizzazione dei cicli di produzione allo scopo di facilitare la realizzazione di soluzioni manifatturiere per l’accelerazione dei tempi di produzione. Inoltre, grazie ai costi ridotti per la produzione di lotti di piccole dimensioni, attraverso le innovazioni introdotte da 3DnA sarà anche possibile accrescere la capacità di lavorare materiali plastici a matrice rinforzata con fibre agevolando inoltre la produzione per quantitativi di piccole dimensioni. In particolare, integrando le Tecnologie Additive in sistemi tradizionali di produzione industriale nel mondo dei materiali compositi (ad es. produzione di parti in CFRP) sarà possibile incrementare la produttività e ridurne conseguentemente la manualità, grazie alla fabbricazione rapida e customizzata dei tooling necessari.

Inoltre, la soluzione di processo relativa alla produzione di attrezzaggio in AM comporterà l’ottimizzazione del materiale in lavorazione. Di fatti, al giorno d’oggi, la gran parte degli attrezzaggi destinati alla produzione è prodotta per via tradizionale, ovvero attraverso l’asportazione di truciolo. Le soluzioni customer-tailored proposte da 3DnA garantiranno, oltre all’efficientamento dei tempi di produzione, anche un utilizzo sempre più efficiente dei materiali, riducendo al minimo gli scarti.

Al Centro-Sud esistono centinaia di aziende in differenti settori che per loro dimensione (fatturato, numero di dipendenti) non hanno e non avranno mai la volontà e la forza economico-finanziaria di investire risorse umane e finanziarie per introdurre nei propri processi aziendali l’additive manufacturing. Ed è qui che interviene l’innovativo e strategico approccio di 3DnA: con la sua compagine fortemente ingegneristica, col proprio know-how sull’additive manufacturing, con la padronanza di tutte le tecnologie di stampa 3D, 3DnA mira a diventare il partner ‘quasi interno’ per queste aziende che, pur non avendone la forza interna, hanno bisogno di adottare, sperimentare e trarre i vantaggi dalla tecnologia additive.

3DnA ritiene di essere innovativa ed unica in questa strategia di mercato: è in grado di fornire il giusto mix di prodotto/know-how/servizi di redesign e stampa a tali aziende, lavorandoci in stretta collaborazione e quindi guadagnando rapporti e commesse di lungo respiro (un vero asset tecnologico). 3DnA costituirà un fattore competitivo chiave per altre aziende sul territorio. In sostanza 3DnA è un potenziale ‘plug in’ per aziende che hanno bisogno di integrare l’additive manufacturing, non possono però permetterselo economicamente all’interno, e quindi necessitano della soluzione “full comprehensive” che distingue la 3DnA, un mix studiato di conoscenza dei principali processi tecnologici di ingegneria, conoscenza di settore sull’additive manufacturing, versatilità delle sue risorse umane fortemente qualificate, possesso di un parco macchine che abbraccia le differenti tecnologie di stampa additive. Letta in tal senso, l’innovazione della 3DnA è oltre che un’innovazione di prodotto, principalmente una innovazione di processo, dove il processo in questione è quello di introduzione, sperimentazione, adozione nei processi aziendali dei suoi clienti dell’additive manufacturing.

In prospettiva, con l’acquisizione di nuove macchine, l’ampliamento delle tecnologie disponibili, la creazione di un reparto di metrologia interno, l’aumento delle risorse umane, e l’incremento di efficienza derivante dalla conseguente ottimizzazione dell’intero processo 3DnA potrà espandere ulteriormente il proprio mercato.

decreto dirigenziale

Menu