Stereolitografia 2017-05-31T16:56:42+00:00

SLA Stereolitografia

[Resine gommabili – fondibili]


La stereolitografia (SLA) crea oggetti stampati in 3D da una resina liquida (fotopolimero) attraverso l’utilizzo di una sorgente di luce che solidifica il materiale.
Per creare un oggetto in 3D, una piattaforma di costruzione viene immersa in una vasca traslucida riempita di resina liquida. Una volta che la piattaforma di costruzione è sommersa, una luce posta all’interno della macchina descrive ogni strato dell’oggetto partendo dal fondo del serbatoio e compattando con l’energia luminosa il materiale. Dopo che lo strato è stato mappato e solidificato dalla sorgente luminosa, la piattaforma si solleva e permette ad un nuovo livello di flusso di resina di scorrere nuovamente al di sotto dell’oggetto. Questo processo viene ripetuto strato per strato finché l’oggetto desiderato è stato completato. Ci sono due metodi comuni oggi differenziati per fonte di luce: quello SLA utilizza un laser, mentre quello DLP si avvale di un proiettore.