Tecnologie 2017-04-20T14:45:31+00:00

FDM Modellazione per Deposizione Fusa

Standard [PLA] e Hi Performance [ABS – ULTEM – PC – NYLON12]

Il processo di stampa FDM inizia con una stringa di materiale solido chiamato filamento. Questa linea di filamento è guidata da una bobina collegata alla stampante 3D sino ad un ugello riscaldato all’interno della stampante 3D che fonde il materiale.
Una volta allo stato fuso, il materiale può essere estruso su un percorso specifico e predeterminato creato dal software sul computer. Poiché il materiale viene estruso per sottili strati dell’oggetto su questo percorso, si raffredda velocemente e solidifica fornendo così la base per il successivo strato di materiale fino a quando l’intero oggetto non è prodotto.

Stereolitografia SLA

[Resine gommabili – fondibili]

La stereolitografia (SLA) crea oggetti stampati in 3D da una resina liquida (fotopolimero) attraverso l’utilizzo di una sorgente di luce che solidifica il materiale.
Per creare un oggetto in 3D, una piattaforma di costruzione viene immersa in una vasca traslucida riempita di resina liquida. Una volta che la piattaforma di costruzione è sommersa, una luce posta all’interno della macchina descrive ogni strato dell’oggetto partendo dal fondo del serbatoio e compattando con l’energia luminosa il materiale. Dopo che lo strato è stato mappato e solidificato dalla sorgente luminosa, la piattaforma si solleva e permette ad un nuovo livello di flusso di resina di scorrere nuovamente al di sotto dell’oggetto. Questo processo viene ripetuto strato per strato finché l’oggetto desiderato è stato completato. Ci sono due metodi comuni oggi differenziati per fonte di luce: quello SLA utilizza un laser, mentre quello DLP si avvale di un proiettore.

SLS Sinterizzazione laser selettiva

[PA11 – PA12 – Alumide – CarbonMide]

La tecnologia SLS utilizza un laser per indurire e fondere piccoli grani di plastica, ceramica, vetro e metallo (vedi anche SLM) o altri materiali, realizzando per strati la struttura dimensionale 3D.
Il laser traccia il profilo di ogni sezione trasversale del progetto 3D su di un letto di polvere del materiale prescelto. Dopo che uno strato è stato costruito, la piattaforma che sostiene il letto si abbassa, un altro letto di polvere viene depositato e un altro strato costruito sulla sommità di quelli già esistenti. Il letto continua ad abbassarsi finchè tutti i layer vengono costruiti e l’oggetto terminato.

MJ Material Jetting

[Resina alta risoluzione]

Le tecnologia del Material Jetting (getto di materiali) è simile alla stampa a getto d’inchiostro, ma invece di un getto a gocce di
inchiostro su carta, queste stampanti 3D versano strati di fotopolimero liquido su di una piattaforma di costruzione essiccandola istantaneamente utilizzando sorgente di luce UV.
Il processo di generazione inizia quando la stampante versa il materiale liquido sulla piattaforma di costruzione. Questi getti sono
seguiti da raggi UV, che essiccano istantaneamente le minuscole goccioline di fotopolimero liquido. Poiché il processo viene ripetuto, questi strati sottili si accumulano sulla piattaforma per creare un oggetto preciso.
Laddove sporgenze o forme complesse richiedano supporto, la stampante usa un materiale di supporto gelatinoso rimovibile che viene utilizzato temporaneamente e sarà rimosso dopo che la stampa è completata.

SLM (DMLS)

[Leghe alluminio – Titanio – Acciai – CromoCobalto]

Selective Laser Melting (SLM) è la più comune delle tecnologie di stampa 3D in metallo. Proprio come l’SLS, questi processi creano oggetti da strati sottili di materiale in polvere per fusione selettiva utilizzando una fonte di calore. A causa del punto di fusione più elevato dei metalli, richiedono molta più potenza del caso SLM – un laser ad alta potenza.
Durante il processo di stampa, la macchina distribuisce uno strato di polvere di metallo su una piattaforma di costruzione, che è fuso da un laser (SLM).
La piattaforma di costruzione viene quindi abbassata, ricoperta da un nuovo strato di polvere di metallo sulla parte superiore e il processo viene ripetuto finché l’oggetto è completamente formato. L’SLM richiede strutture di supporto, che ancora le strutture degli oggetti alla piattaforma di costruzione e consente il dissipamento del calore dalla polvere fusa.
Inoltre, l’ SLM avviene in un ambiente povero di ossigeno in modo da ridurre le sollecitazioni termiche e prevenire deformazioni.

LOM Laminazione a fogli di carta

[Cellulosa colorata]

Funziona abbastanza semplicemente, la macchina stampa una fetta del modello 3D su un pezzo di carta mentre la cosparge di colla. Allo stesso tempo, una lama di taglio traccia il profilo del modello, quindi ,una volta che la stampa è completata, si deve solo rimuovere
delicatamente la carta in eccesso. Tutto ciò rende possibile la stampa a colori di oggetti in 3D con la consistenza de legno .Poiché tutti i rifiuti sono riciclabile al 100%, è anche una delle opzioni di stampa 3D ‘più verdi’ sul mercato.